Ritratti interiori

Paesaggi Interiori o Portraits Interior (Ritratti di Interni).
"Ritratti" di esseri frequentati, amati, odiati, compagni di pezzi di vita. Emozioni, sensazioni. Sulla lavagna bianca della mente prendono forma e colore immagini che come fiori, nascono, crescono, mutano, splendono, appassiscono. Basta dar loro tempo di prendere forma. Aspettare, aspettare. Pochi istanti, settimane, chissà per quanto?
Accompagnare il dipinto con carta di identità della persona "ritratta" , significa confrontare l’emozione, la sensazione con qualcosa ce potrebbe apparire oggettivo. Dati statici, nascita, professione, colore dei capelli, degli occhi, stato civile, le cose amate.
E se la carta di identità viene rinnovata, allora più dipinti possono accompagnare la stessa carta di identità, testimoniando così, come una serie di istantanee in tempi diversi, la mutazione di chi ritrae e di chi è ritratto.
Un breve testo scritto, a volte un haiku, evoca l’immagine del quadro